DIVARIO GENERAZIONALE.

IL SENSO DELLA DISMISURA.

La prima ricerca sul Divario Generazionale è stata promossa e finanziata dall’Associazione senza fine di lucro ClubdiLatina, che annovera tra i suoi soci anche la Fondazione Bruno Visentini, nella cui collana “Ricerche” viene pubblicata. L’obiettivo della ricerca è stato quello di costruire una tassonomia di valori e dei relativi indicatori per la creazione di un indice sintetico del divario generazionale (Generational Divide Index, GDI) in grado di valutare l’impatto economico di qualsiasi misura volta a ridurre o contrastare il ritardo con il quale i giovani oggi si avvicinano ai traguardi considerati minimali per un’esistenza dignitosa. Un indice che sarà in grado di verificare non solo il tradizionale impatto ambientale delle riforme, ma auspicabilmente anche il loro impatto generazionale atteso. Un primo passo dunque verso quella che è stata definita la sostenibilità integrata.

“Il risultato raggiunto non è un punto di arrivo, ma un punto di partenza, per conoscere le dinamiche che interagiscono intorno alla sostenibilità integrata, per ridare un futuro alle nuove generazioni ed attenuare l’emergenza generazionale in atto” (Paolo Marini, Presidente ClubdiLatina).

La pubblicazione raccoglie le prime evidenze dell’impatto generazionale di riforme ed eventi endogeni o esogeni al nostro Paese (cap. 3), arricchita anche da alcuni contributi che hanno guidato la ricerca (cap. 1 e cap. 2) e da una prima simulazione applicata alla realtà pontina (cap. 4), nonché le prime previsioni del divario generazionale sino al 2020.

Per leggere l'Introduzione e la sintesi della Ricerca clicca qui

Divario-generazionale.-Il-senso-della-di
Logo_ClubdiLatina.jpg